Biblioteca Comunale "Giovanni Bovio"

Città di Trani

opac catalogo della bibliotecachiedi al bibliotecariovisita virtualebirba biblioteca dei ragazzi e dei bambinibiblioteca in cerca di alleati

Piazzetta San Francesco 1 - 76125 TRANI Puglia - Italia

Piazzetta San Francesco 1 - 76125 TRANI Puglia - Italia

 Ingresso Accoglienza Reference

Ingresso Accoglienza Reference

BIRBA Sala Bambini e Ragazzi

BIRBA Sala Bambini e Ragazzi

Sala Lettura

Sala Lettura

Sala Narrativa Adulti

Sala Narrativa Adulti

Spazio Lettura Quotidiani e Periodici

Spazio Lettura Quotidiani e Periodici

Sala Trombetta

Sala Trombetta

Sala Maffuccini

Sala Maffuccini

Sala Beltrani

Sala Beltrani

Depositi

Depositi

Sala Ronchi

Sala Ronchi

Agenda degli eventi in biblioteca

Continuano nel mese di febbraio le attività di lettura ad alta voce per bambini e genitori LUNE...DÌ...STORIE.

L'obiettivo degli incontri è quello di far acquisire ai genitori maggiore consapevolezza sull'importanza della lettura ai bambini e fornire suggerimenti e consigli di lettura.

Per partecipare è necessario prenotarsi telefonando al numero 0883-482149 negli orari di apertura della biblioteca.

Le attività sono gratuite, per il primo appuntamento è necessario portare calzini antiscivolo.

Vi aspettiamo a libro aperto e cuore spalancato!

Mercoledì 19 febbraio 2020, ore 17.30
Con una lectio di Francesco Tateo, professore emerito dell'Università degli Studi di Bari, si inaugura il ciclo di Letture dantesche organizzato per il 2020 dalla Società dantesca - Comitato di Trani, in collaborazione con l'Amministrazione comunale - Assessorato alle Culture. La relazione del prof. Tateo, eminente studioso di Dante e della tradizione letteraria italiana, sarà incentrata sulla lettura critica di alcuni snodi di particolare intensità del Purgatorio.

Martedì 18 febbraio 2020, ore 16.15
L’Assessorato alle Culture, in collaborazione con l’Università della Terza Età, ha dato avvio con il primo appuntamento dello scorso 27 gennaio, al nuovo ciclo di rassegna cinematografica denominata quest’anno EFFETTO CINEMA E OPERA LETTERARIA, con l’obiettivo di avvicinare gli anziani alla lettura di libri, usufruendo del patrimonio librario della Civica Biblioteca.

Lunedì 10 febbraio 2020, ore 18.00
Gli eventi che nel corso della Seconda Guerra Mondiale originarono il fenomeno “dell’infoibamento” di molti italiani, ma non solo, nelle regioni della Venezia Giulia e Istria vanno ricollocati in un quadro complessivo di avvenimenti che hanno portato a un vero scontro etnico-politico in cui gli italiani residenti in quelle terre, anche da secoli, hanno dovuto soccombere dinanzi alla forza delle armi dell’esercito di liberazione jugoslavo di Tito.

Lunedì 10 febbraio 2020, ore 17.30
Il dodicesimo appuntamento del Gruppo di lettura voluto dall’Assessorato alle Culture del Comune di Trani e guidato dalla prof.ssa Angela di Nanni vedrà come protagonista il libro finalista della 4ª edizione del premio letterario Premio Fondazione Megamark - Incontri di Dialoghi 2019, L’inverno di Giona (ed. Mondadori, 2019) di Filippo Tapparelli.

Giovedì 6 febbraio 2020, ore 18.30
Prende il via a Trani, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il progetto DI TERRA DI MARE DI CIELO. PAROLE E IMMAGINI PER RIFLETTERE SUL FUTURO DEL NOSTRO PIANETA, un progetto itinerante che sino alla fine di marzo porterà in sei biblioteche delle sei diverse province pugliesi (con Trani anche Martina Franca, Monopoli, Manfredonia, Galatina, S. Vito dei Normanni), libri e arte per raccontare l’ambiente in ogni suo aspetto, con l’aiuto di esperti, divulgatori e artisti.

Martedì 28 gennaio 2020, ore 16.00

La Scuola Secondaria di 1° grado “Rocca Bovio Palumbo" co-organizza con l’Assessorato alle Culture della Città di Trani una lettura pubblica a più voci del Diario di Anne Frank, con la collaborazione di Marluna Teatro.

La lettura pubblica conclude un percorso laboratoriale di dizione e lettura espressiva, che ha coinvolto gli studenti della scuola media e del 1° Circolo didattico “E. De Amicis”.

Lunedì 27 gennaio 2020, ore 16.30
L’appuntamento programmato non può essere vissuto come un passaggio di uno stanco rituale che si celebra perché fissato nel calendario: la Giornata della Memoria richiede a noi che non abbiamo vissuto l’orrore del male, di raccogliere il testimone degli uomini e delle donne vittime innocenti della follia di quanti avallarono col silenzio o peggio promossero la sopraffazione violenta mediante i campi di concentramento.