Presentazione del libro IL REALE IMMAGINARIO di Marco Matarrese

Presentazione del libro IL REALE IMMAGINARIO di Marco Matarrese

Venerdì 29 marzo 2019, ore 18.00
L’Assessorato alle Culture della Città di Trani, in collaborazione con la F.I.D.A.P.A. - sezione di Trani e con il Comitato di Trani della Società Dante Alighieri, ospita l’autore Marco Matarrese per la presentazione del suo libro IL REALE IMMAGINARIO (Autopubblicato, 2018).

Introduce e modera Vito Santoro, presidente del Comitato di Trani della Società Dante Alighieri.

L’Autore
È nato a Bari il 4 aprile 1973. Ha conseguito la maturità presso il Liceo Scacchi di Bari e la laurea in Economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha svolto l’attività di revisione contabile in Arthur Andersen SpA dal 1998 al 2000 e in PriceWaterhouse - Coopers SpA dal 2000 al 2002. Nel 2003 è entrato a far parte dello Studio Legale e Tributario Camozzi & Bonissoni con il quale ho collaborato fino al 2006. Nel 2007 ha assunto il ruolo di responsabile fiscale e affari societari della Salvatore Matarrese SpA, operante nel settore delle costruzioni e conseguito l’abilitazione alla professione di dottore commercialista. Nel 2007 si è sposato con Margherita Mastromauro e ha una figlia di 7 anni di nome Matilde. Nel 2009 ha ottenuto l’abilitazione alla professione di revisore contabile. Dal 2010 al 2013 è stato responsabile amministrazione finanza e controllo del Consorzio Stabile SAMAC e di Senigallia Scarl che hanno realizzato l’ampliamento del tratto autostradale Ancona Nord - Senigallia.
Nel 2016 la casa editrice Adda ha pubblicato il suo primo romanzo intitolato Oltre il limite. Nel 2018 esce il secondo romanzo Il reale immaginario. Ad oggi, è in corso d’opera la terza opera di Marco Matarrese.

Il libro
Una domenica Francesco, giovane scrittore, dormiva in salotto e sognava di volare su un cavallo bianco alato; grazie a lui si sentiva onnipotente perché poteva sfidare tutte le leggi della fisica. Silvia, sua moglie, risvegliatasi dal letargo in cui era caduta, incurante del marito, si diresse in cucina, presa da un'arsura improvvisa che di tanto in tanto la faceva tossire. Francesco, disturbato dai rumori, si ridestò e accennò un saluto cordiale e allegro, che lei non ricambiò, assorta nelle sue fastidiose sensazioni e chissà in quali pensieri. Era l'8 maggio, una data importante, ma appariva come un giorno uguale a tutti gli altri. Per Francesco, la moglie non era ancora nei suoi pensieri, a parte il doveroso saluto di rito. Dopo poco squillò il telefono e Francesco comprese la sua dimenticanza. I due litigarono e quando gli animi si acquietarono, decisero di cenare assieme nel loro ristorante preferito. Lì conobbero una giovane coppia, lui belga, lei italiana.

Questo libro racconta la vita, l'amicizia, l'amore, non in modo idealizzato, ma come appare o può apparire quotidianamente. Sullo sfondo i sentimenti, le aspirazioni, l'Io e il Noi, gli ostacoli e i sacrifici che mettono a dura prova l'uomo, la cui esistenza, inconsapevolmente, può prendere strade insperate e ignote. 

Galleria