IL MAGGIO DEI LIBRI 2022. Presentazione del libro 14 di Malusa Kosgran

Locandina evento

Lunedì 23 e martedì 24 maggio 2022, ore 9.30 e 11.00

Nell’ambito della dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri, la manifestazione nazionale promossa dal CEPELL che dal 2011 sostiene il valore sociale della lettura come elemento chiave per la crescita personale, culturale e civile del paese, l'Assessorato alle Culture della Città di Trani, in collaborazione con la Libreria Miranfù, promuove il settimo appuntamento previsto in programma e che riguarda la presentazione del libro 14 (ed. Lapis, 2021) di Malusa Kosgran.

 

L’Autrice

Soggettista e sceneggiatrice di fumetto, autrice, illustratrice e creatrice di contenuti per il web.14 è il suo primo libro di narrativa per ragazzi.

 

Il libro

Manuela Rossini ha quasi 14 anni e vive in Italia. È una ragazza allegra e dinamica. Ha un padre sempre al telefono per lavoro, una madre fin troppo accomodante, una sorellina piena di fantasia e una nonna divoratrice di libri gialli. WaleryDoninzetti ha 15 anni e vive a Varsavia. Taciturna e scontrosa, soffre per la separazione dei genitori: il papà, di origini italiane, se n'è andato di casa lasciando lei, la madre e il fratellino di sette anni. Le vite di Manuela e Walery si sfiorano: accade a Rodi, in Grecia, quando Manuela arriva nella villetta per le vacanze in cui poco prima aveva soggiornato Walery. Sotto il letto, Manuela trova una foto strappata. Nello scatto, Walery e il suo papà, un uomo dallo sguardo triste. Manuela non conosce le due persone ritratte, ma grazie all'aiuto della nonna e di un giovane greco dell'isola, riuscirà a scoprirne l'identità e a contattare Walery con un messaggio sui social network. Sarà l'inizio di un'amicizia che vedrà la due ragazze aprirsi l'una all'altra nel racconto delle loro vite, delle loro paure, del rapporto con i genitori, dei desideri mai detti. E l'estate successiva, sempre su quell'isola, Manuela e Walery s'incontreranno e decideranno di scrivere la loro storia: il libro che il lettore tiene tra le mani. «La fine di ogni storia è l'inizio di un'altra». 

Galleria